PosteMobile: un operatore alternativo ai tradizionali

0
89
poste Italiane
poste Italiane

Se sei stanco dei vecchi e classici operatori telefonici come Wind, Vodafone, Tim e 3, allora c’è un’alternativa che non so se hai già valutato: PosteMobile. PosteMobile è un operatore virtuale appartenente al gruppo di Poste Italiane.

Esistono diverse proposte, con diverse tariffe, rivolte a target differenti: sia per un cliente individuale, sia per business e quindi imprese o liberi professionisti. Vediamo insieme di capirci qualcosa in più.

Quali sono le tariffe di PosteMobile

Esistono diverse tariffe per PosteMobile: con PosteMobile Tua 300, a soli 8 euro al mese si avranno per l’appunto 300 minuti per chiamare chi si vuole e 300 sms verso tutti. Simile proposta quella di PosteMobile Tua 600. Oppure c’è l’opzione di PosteMobile No Stop che per 18 euro permette di chiamare chiunque illimitatamente.

Come fare la ricarica con PosteMobile (clicca qui)

Ammettiamo quindi che tu sia passato a PosteMobile: come farai ad effettuare una ricarica telefonica? I procedimenti sono gli stessi che per gli altri operatori? Ti basta recarti dal tabaccaio, lasciare il tuo numero e ricevere il credito?
Con PosteMobile c’è un metodo alternativo che non ha nessun altro, ma i cui tempi di impiego sono altamente discutibili: si tratta infatti di recarsi presso un qualunque ufficio postale per farsi fare la ricarica alla SIM. Tutti però sappiamo come spesso nei vari uffici postali sparsi per l’Italia, ci siano ore ed ore di fila da fare per pagare un semplice bollettino.
Un’altra opzione per effettuare la ricarica telefonica è tramite bancomat e postamat. Semplicemente recandoti presso uno sportello puoi selezione il tipo di ricarica di cui hai bisogno e digitare tra le varie opzioni che appaiono PosteMobile, poi selezioni il taglio di riferimento: da 10 a 150 euro e confermi il tutto premendo l’apposito pulsante.
Anche per Postemobile esiste il metodo più classico per effettuare la ricarica ossia recandosi fisicamente presso una qualunque ricevitoria/tabaccheria targata Lottomatica presente in ogni angolo del territorio italiano.
Basterà parlare con l’addetto comunicandogli il proprio numero di telefono, la propria compagnia telefonica, in questo caso PosteMobile e scegliendo quindi un taglio che va da 5 a 50 euro.
Verrà rilasciato uno scontrino e in pochi secondi si dovrebbe ricevere la ricarica. Motivo per cui è molto utile tenere con se ogni ricevuta per verificare che tutto fosse in regola e che l’intera procedura fosse andata liscia.
In più si può anche effettuare la ricarica online dall’apposito sito web di PosteMobile.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here