Apple ostacolata dalle legge italiana

0
239
Apple
Apple

L’eco delle irritazioni provenienti dalla California continua a disturbare i fan di Apple italiani. Sembrerebbe infatti che sia stato approvato un disegno di legge volto a bloccare la commercializzazione degli iPhone in Italia. Il problema? La “chiusura” dei dispositivi, poco aperti e accessibili come le altre tipologie di smartphone presenti sul mercato.

La legge contro Apple

Legge, apparentemente sostenuta anche dai 5 stelle, è passata ora al Senato, ed il tutto è stato voluto con forza da Stefano Quintarelli, uno storico del web che si è più volte battuto contro i big di internet per fargli pagare le tasse in maniera corretta, portando quindi rispetto al fisco italiano. I due temi però, quello fiscale e quello commerciale dei melafonini, sono un pò distanti.
Tutti questi venti di fermento politici hanno fatto iniziare a tremare la base di Apple, in California, dove i portavoce hanno ironicamente fatto sapere che adesso “ci vorrebbe un modello di iPhone costruito su misura per l’Italia”.

apple

I problemi poi arrivano a ridosso dell’uscita del nuovo iPhone 8, per il decimo anniversario dell’iPhone, previsto per il prossimo e ormai imminente autunno. I renziani si sono fortunatamente schierati a favore della Mela e visto che il governo, voluto o meno è di sinistra, si spera riesca ad ostacolare questo disegno di legge. Sandro Gonzi, il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri ha così dichiarato:

«Non c’è un bisogno assoluto di fare una legge in questa materia, perché è già in gran parte disciplinata dal regolamento. Sarebbe improprio procedere. Abbiamo fatto sapere più volte in via informale a Quintarelli che, se vogliono andare avanti, deve esserci un pieno rispetto del regolamento e non si devono creare situazioni di incertezza giuridica e discipline diverse. Anche perché, in caso di contenzioso, la primazia sarebbe del regolamento europeo».

Restiamo quindi a vedere cosa succederà nei prossimi giorni.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here