Tool SEO utili per gestire il tuo sito web

0
494
tool seo utili

Se hai la passione per la SEO o se semplicemente vuoi hai un sito web su cui vuoi dirottare più traffico o che vuoi indicizzare meglio, hai bisogno di sapere come fare. Google ha degli algoritmi ben precisi, per cui devi sapere come funzionano per riuscire a far salire le tue keyword in prima pagina. Avere un buon sito infatti ormai non basta più, bisogna farsi creare un sito da un esperto SEO o studiarsela per conto proprio ed imparare almeno le basi per la struttura. Come si fa? Diciamo che inizialmente conoscere dei tool tecnici può essere molto utile: aiuta a velocizzare il processo di posizionamento e a comprendere meglio se quello che si è fatto fin ora è corretto. Inutile pensare a fare un mega funnel connesso o interno al proprio sito web se ancora non arriva abbastanza traffico targhettizzato. Questo è infatti un altro valore fondamentale. Il traffico che deve arrivare deve essere in target. Se hai un sito di calcio, non puoi farci arrivare appassionati di pappagalli! Per cui sapere come essere primi su determinate keywords ricercate è fondamentale, ma per farlo dovrai anche sistemare ed ottimizzare l’intera struttura del tuo sito web. Vediamo quindi quali sono o meglio, quali possono essere dei tool utili per un SEO.

Da SeoZoom e Semrush

Tra i programmi maggiormente utilizzati dai SEO italiani, a pagamento, ci sono SeoZoom e SemRush. Il primo, è completamente made in italy, fondato e gestito da un team italiano creato appositamente per il mercato italiano. Il secondo di fama internazionale, ha delle funzioni più avanzate, ma pecca leggermente sui risultati a livello statistico se ha un business nostrano. Qual è il migliore? Non c’è un migliore in assoluto, vanno valutati e scelti in base alle proprie preferenze (testandoli gratuitamente semplicemente andando sul sito web ufficiale) o in base a quelli che sono i propri obiettivi. Infatti, semplicemente recandosi sui loro siti web, sarà possibile inserire l’URL di un altro sito che si vuole analizzare per avere una panoramica parziale dei suoi dati: dall’andamento del volume alle keywords migliori ai backlinks. Ulteriore differenza si trova nei prezzi degli abbonamenti dei due programmi.tool seo utili

Tool SEO gratuiti

Se invece non vuoi spendere dei soldi, ma soprattutto se non vuoi spendere un fisso e vuoi comunque fare un analisi del tuo sito web puoi sfruttare dei portali come https://www.seotesteronline.com/ dove ti basta inserire l’URL del sito che vuoi analizzare per scoprire i parametri che vanno bene e quelli che non funzionano a livello SEO. Il risultato sarà suddiviso per gruppi ad esempio si avrà un determinato punteggio sulla struttura base facendo particolare riferimento all’home page e all’utilizzo dei titoli in h1 o h2 e h3 oppure al fattore social, se ci sono plugin direttamente connessi sui social, se il sito risulta ottimizzato a dovere e l’anteprima per i post racchiude tutto, logo compreso, con le giuste misure. Si potrà così capire dove si difetta e migliorarsi, riuscendo ad avere un sito ottimizzato a livello SEO.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here