I migliori smartphone tra 150€ e 200€, vediamoli insieme

0
57
Smartphone 200€
Smartphone 200€

Il mercato degli smartphone di fascia medio bessa ormai è dominato dai produttori asiatici, in primis Xiaomi, Huawei (con relativo brand Honor) e un non mancano alcuni devices Lenovo. I prodotti asiatici a (relativamente)  basso costo hanno ormai conquistato il cuore degli utenti interessati ad avere buon hardware a prezzo ultra concorrenziale.

Di questi tempi 200€ riescono a farci avere uno smartphone di tutto rispetto, capace anche di eccellere in qualche ambito. Sicuramente possiamo dimenticarci foto in notturna spettacolari come quelle del Google Pixel, un assistente vocale avanzato come Bixby o impermeabilità fino alla Fossa delle Marianne con resistena ai tornado.

Batteria, usabilità e rapporto qualità prezzo la fanno da padrone.

Vediamo insieme quali sono i migliori smartphone disponibili spendendo intorno ai 200€, quali sono i contendenti che si scontrano a colpi di mAh e ribassi di prezzo.

Wiko View 2

Partiamo subito con il dire che, brutto dirlo, ma il Wiko View 2 è il più debole tra i quattro. Perché è nella lista? Ha alcune caratteristiche interessanti che potrebbero renderlo una valida alternativa: prezzo e notch.

Wiko View 2
Wiko View 2

Prima di tutto il prezzo, il più basso, si trova sui 150€ e per quello che offre è un prezzo adeguato che lo rende una buona opzione. Il display è ampio, ben 6″, ma la risoluzione è bassina, solo 1528 x 720 pixel, il che rende le immagini leggermente sgranate, i pixel si vedono facilmente a causa dei soli 282 ppi.

In cima allo schermo c’è un notch, unico telefono tra quelli presenti in questo articolo ad averlo, quindi se volete seguire la moda del momento la scelta è obbligata. A differenza dei telefoni più blasonati, il notch del Wiko View 2 incorpora solo la fotocamera e lascia comunque molto spazio alle notifiche.

La CPU è uno Snapdragon 435 ad otto core, GPU Adreno 505, 3GB di RAM e 32GB di storage espandibili con Micro SD. Micro USB, LTE, WiFi, Bluetooth non mancano. La fotocamera posteriore è da 13MP con apertura f/2 e flash LED.

Honor 9 Lite

Design e schermo di alto livello 18:9 da 5.65″ sono i cavalli di battaglia che spingono maggiormente l’Honor 9 Lite versione un ottimo rapporto qualità prezzo. Sicuramente non un flagship ma un buon medio bassa gamma in grado di soddisfare l’utente medio senza però avere eccellenze.

Honor 9 Lite
Honor 9 Lite

Il processore è un medio gamma Kirin 659 accoppiato a 3GB di RAM e 32GB di memoria di massa, non molto competitivo in confronto ai concorrenti con 4GB ma è riuscito comunque ad avere la sua piccola nicchia di mercato.

La batteria è da 3000 mAh, lo standard de facto per questa fascia di prezzo. L’interfaccia è la non molto amata EMUI 8, con qualche app di troppo.

Sia sul retro che sul davanti abbiamo due fotocamere, una da 13MP e una da 2MP, quella sul fronta ha un’apartura più ambia per migliorare i selfie con poca luce. Grazie alla doppia fotocamere si può applicare l’effetto di sfocatura dello sfondo anche agli autoscatti.

La dotazione si completa di porta Micro USB invece della moderna USB-C, Wi-Fi, Bluetooth 4.2, NFC e GPS.

Xiaomi Mi A2

Mi A2, lo smartphone che personalmente preferisco tra questi proposti. Bisogna fare delle rinunce, sicuramente, la mancanza del jack per le cuffie è davvero pesante, ma per il resto è un gran telefono.

Xiaomi Mi A2
Xiaomi Mi A2

Corpo di alluminio, display da 5.99″ di tipo LCD IPS con risoluzione di 1080 x 2160, form factor 18:9 e 403 ppi. Sul retro abbiamo due fotocamere poste a semaforo, la fotocamera principale da 12MP apertura f/1.75. Una seconda fotocamera in grado di catturare foto soddisfacenti anche in notturna è da 20MP, con autofocus e pixel binning per catturare più luce.

Sul davanti invece troviamo un sensore da 20MP con apertura f/2.2, HDR automatico ed anche qui pixel binning. I selfie escono bene, anzi, decisamente bene considerando il prezzo di questo smartphone che si trova a circa 190€.

All’interno il motore principale è uno Snapdragon 660 ad otto core, potente abbastanza da riuscire a reggere qualsiasi gioco ed app pesante senza sforzi, gpu Adreno 512, 4GB di RAM e 64GB di storage. Se acquistato all’estero potete trovare anche la versione da 128GB. Non è possibile espandere la memoria tramite Micro SD. Il Mi A2 è dual sim con supporto LTE, USB-C, Wifi di ultima generazione, bluetooth 5.0 e blaster IR. Il lettore di impronte è posto sul retro. In confezione troviamo l’adattatore da USB-C a Jack audio, una pecca doveva pur averla. Presente anche una cover in silicone trasparente, attira un po’ le ditate ma come protezione temporanea è sufficiente, caricatore da muro e cavo.

Assolutamente da non confondere con il Mi A2 Lite che, pur portando lo stesso nome, ha caratteristiche molto diverse.

Lenovo - Moto G6

Il Moto G6 si presenta come uno smartphone affidabile, non ha nulla di estremo ma riesce ad essere un buon device a tutto tondo.

L’aspetto migliore è, appunto, proprio l’aspetto. Il design è elegante, le fotocamere posteriori sono incastonate dietro una placca di vetro tonda che incorpora anche il flash LED e la M, segno distintivo dei Moto, è ben posizionata sotto le fotocamere.

Lenovo Moto G6
Lenovo Moto G6

Il G6 propone un display molto luminoso, grande 5.7″, formato 18:9 e risoluzione FHD+, caratteristiche introdotte sul mercato dalla precedente fascia top di gamma (S8, P20, LG G6), apprezzate soprattuto a chi cerca uno smartphone che propone, al costo contenuto, features moderne. Lenovo ha finalmente smesso con il braccino corto per quanto riguarda RAM e storage e così troviamo il G6 (esclusiva Amazon) armato di 4GB / 64GB e in più ha anche il supporto all’espansione tramite Micro SD.

La batteria è nella media, 3000 mAh, con supporto alla ricarica rapida, riesce a far arrivare lo smartphone a fine giornata con una buona percentuale se utilizzato senza troppi sforzi. Non manca, per fortuna, il jack audio. La fotocamera posteriore principale è da 13MP e la secondaria è da 5MP, sul fronte invece ne abbiamo una abbastanza buona da 8MP che riesce a scattare bei ritratti. Peccato per il processore, si poteva fare di meglio, ma comunque nella quotidianità lo Snapdragon 450 riesce a coprire un po’ tutte le esigente ed è molto amico del risparmio energetico.

Su Amazon si trova a circa 220€, un prezzo un po’ più alto degli smartphone concorrenti che spesso sono anche più performanti, ma qui abbiamo anche l’estetica e davvero un buon display, luminoso e dai colori accesi. Peccato per la mancanza della certificazione contro acqua e polvere, ma generalmente questa è una feature riservata ai flagship e ai medio alta gamma. Fotocamera un po’ lenta ma i risultati sono soddisfacenti.

In conclusione, 200€ sono sufficienti per acquistare uno smartphone che sia in grado di dimostrarsi affidabile per l’uso di tutti i giorni, telefonate, messaggi, qualche foto e batteria che riesce ad arrivare a fine giornata senza rinunce.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here